I rischi della pressione alta in gravidanza

Anche un incremento lieve può aumentare i rischi per il neonato
Fonte: Hypertension/British Medical Journal
Controllare la pressione è elemento imprescindibile per le donne incinte. Lo conferma uno studio pubblicato su Hypertension da un team dell’Università di Uppsala, in Svezia.
Secondo i risultati, anche un lieve incremento dei livelli pressori si traduce in un aumento del rischio di partorire un neonato morto o sottopeso. Anna-Karin Wikstrom, docente di Ostetricia dell’ateneo svedese, spiega: «Le donne che a partire dalla 36ma
settimana di gravidanza sviluppano uno stato pre-ipertensivo, detto anche ipertensione border-line, hanno circa il 70% di probabilità in più delle coetanee normotese di dare alla luce un figlio di basso peso alla nascita o di partorire prematuramente».
Rischiano anche le donne che non raggiungono lo stato pre-ipertensivo, ma registrano comunque un lieve aumento della pressione. «I nostri dati, tuttavia, esprimono solo un’associazione tra le diverse condizioni patologiche, e non una relazione causa-effetto», riprende Wikstrom. Insieme al suo team, la Dott.ssa Wikstrom ha analizzato oltre … continua a leggere