Come comportarsi dopo il trapianto

Fonte: www.aitfnazionale.it
A cura di: Prof. Giorgio Gerunda  Professore Ordinario di Chirurgia Generale, Responsabile struttura Complessa di Chirurgia dei Trapianti, Azienda Ospedaliera  Universitaria di Modena,  Presidente Associazione Per una Nuova Vita Onlus
A CASA!
Essere dimesso dopo un trapianto è solitamente emozionante, ma la gioia può essere accompagnata da ansia e depressione per le prime settimane. È importante capire che il recupero è un processo che richiede del tempo. Per il trapiantato e la sua famiglia è importante adeguarsi al nuovo stile di vita e alle “esigenze” del nuovo organo. Finito il periodo più vulnerabile dei primi tre mesi post-trapianto la maggior parte dei pazienti può godere di una vita piena ed attiva: possono lavorare, avere una famiglia, accudire bambini ed avere un pieno ruolo nella società.
Cosa fare a casa…continua a leggere